Pasi
en
Strumenti di misura, strumenti di geofisica
pasi
LIQUITER

Geotecnica LIQUITER

categoria:Software Geo&Soft / Geotecnica
marca:Geo&Soft
articolo:LIQUITER
 

Liquefazione dei terreni in condizioni sismiche

Liquiter è un programma per la determinazione del fattore di sicurezza alla liquefazione dei terreni incoerenti saturi sottoposti ad azioni sismiche.

Il metodo di calcolo implementato, proposto da Seed ed Idriss nel 1982, è di gran lunga il più noto ed utilizzato in quanto richiede la conoscenza di pochi parametri geotecnici di impiego corrente (peso di volume, densità relativa e diametro al 50% del passante).

Come per tutti i metodi basati sul concetto di fattore di resistenza, è necessario che venga valutata la resistenza dei terreni agli sforzi di taglio ciclico: il programma utilizza la correlazione fra la resistenza alla liquefazione ed il numero di colpi della prova SPT. L'ultimo dato di ingresso richiesto dal programma è la definizione dei parametri sismici necessari alla simulazione del terremoto.


La formulazione usata consente di tener conto del carattere sporadico dei picchi di accelerazione massima valutando il rapporto di sforzo ciclico indotto dal terremoto con riferimento ad un valore medio anziché al valore massimo.
Per ciascun SPT eseguito viene calcolato, tramite un coefficiente correttivo elaborato in funzione della profondità di esecuzione della prova e della densità relativa, il numero dei colpi corretto in modo da considerare l'effetto della pressione litostatica. È possibile inoltre considerare la presenza di un carico e tener conto degli strati di terreno sopra falda, considerati come carichi agenti sul terreno sottostante.


La verifica si basa sulla determinazione del fattore di resistenza alla liquefazione che è dato dal rapporto tra lo sforzo di taglio limite che induce liquefazione e lo sforzo di taglio massimo indotto dal sisma, prescindendo dalle pressioni interstiziali e dalle deformazioni che si sviluppano durante il sisma stesso.