sismica

Gli strumenti Pasi risolvono le sfide ispettive del sottosuolo

Le indagini sismiche sfruttano la propagazione delle onde sismiche nel terreno per ottenere informazioni sulle caratteristiche del sottosuolo in maniera non distruttiva. Questa metodologia geofisica – inizialmente finalizzata quasi esclusivamente alla ricerca petrolifera - oggi trova ampio respiro nell’ambito dell’ingegneria civile e della geotecnica: il geologo e il geofisico possono ottenere informazioni a carattere areale non solo sulla stratigrafia del sottosuolo, ma anche sulle proprietà dei materiali che dovranno essere interessati da scavi, edifici ed infrastrutture, così come caratterizzare localmente il territorio in termini di rischio sismico e idrogeologico.

Trova la tua applicazione

RIFRAZIONE SUPERFICIALE

Questo metodo geofisico si basa sulla misura dei tempi di arrivo delle onde sismiche rifratte dalle interfacce tra stratificazioni del terreno caratterizzate da differenti velocità di propagazione. La sorgente di energia è rappresentata da un impatto in superficie. L’energia si irradia dal ¨punto di scoppio¨ - sia viaggiando direttamente nello strato più superficiale (arrivi diretti), sia viaggiando in profondità e lateralmente lungo strati a velocità più elevata (arrivi rifratti) - per poi tornare in superficie, dove viene rilevata tramite lo stendimento di geofoni (frequenza 10Hz). Energizzando in posizioni diverse sulla superficie sarà possibile ricavare informazioni sulla geometria dello strato rifrattore profondo, in molti casi coincidente con il substrato roccioso (bedrock).

COSA TI OCCORRE

strumento

GEA24 P.A.S.I. completo di software acquisizione GEA-PC + il tuo laptop / tablet / PC

GEA24 è un compatto sismografo 24 canali con scheda di acquisizione 24 bit e interfaccia USB per PC esterno (non incluso nella fornitura). Adatto per tutte le applicazioni, GEA-24 è la soluzione affidabile ed economica per tutti gli usi professionali.

Disponibile anche la configurazione 2xGEA24 = 48 canali

SCOPRI DI PIÙ    RICHIEDI QUOTAZIONE

accessori

24 geofoni verticali da 10Hz (Vp) o 4.5Hz (utilizzabili anche per le MASW)
24 geofoni orizzontali da 10Hz (Vs) o 4.5Hz (utilizzabili anche per le MASW)    +
2 cavi sismici spaziatura standard 5 o 10m    +
Prolunga trigger
Radiotrigger    +
Geofono starter o starter piezoelettrico
Mazza di battuta 
Energizzatore per sismica Isotta    +
Piattello di battuta
Piattello di battuta onde orizzontali
Opzione GPS
Multitrigger box (per sistema 48 canali)

software (uno a scelta)    +

INTERSISM
ZONDST2D – TOMOGRAFIA A RIFRAZIONE
REFLEXW
RAYFRACT

hai bisogno più di 48 canali?

strumento

SISMOGRAFO ANTEO a partire da 48 canali in su, sistema con moduli da 6 canali ciascuno

ANTEO esprime una nuova filosofia di sismografo; il sistema - concepito per un numero illimitato di canali - consiste in un’unità di controllo e display (ANTEO CU), collegata a uno o più cavi sismici speciali (ANTEO AD6-x), ognuno dei quali dotato di 6 convertitori A/D a 24 bit.

A tali convertitori è possibile collegare geofoni analogici standard ad attacco singolo (sono disponibili tutte le frequenze).

Il sistema ANTEO può svilupparsi da un minimo di 6 canali fino ad un massimo di infiniti canali, semplicemente aggiungendo più stringhe AD6-x al vostro sistema ANTEO di partenza; per esempio, un sistema standard a 24 canali è quindi composto da un’unità ANTEO CU e 4 cavi AD6-x.

8 (o più) cavi sismici speciali ANTEO AD6-x , ciascuno dotato di n°6 convertitori  A/D 24 bit con spaziatura 5 o 10m (personalizzabili su richiesta)

SCOPRI DI PIÙ    RICHIEDI QUOTAZIONE

accessori

Geofoni verticali da 10Hz    +
Prolunga trigger
Radiotrigger    +
Geofono starter o starter piezoelettrico
Energizzatore per sismica Isotta    +
Mazza di battuta
Piattello di battuta
Piattello di battuta onde orizzontali

software (uno a scelta)    +

INTERSISM
ZONDST2D – TOMOGRAFIA A RIFRAZIONE 
REFLEXW 
RAYFRACT